Alle Vacanze di Branco appena trascorse abbiamo ascoltato una storia molto particolare, e anzi, l’abbiamo anche vissuta. Parlava di un ragazzo di nome Giovanni, un ragazzo che sarà un grande magistrato, fortissimo nella lotta contro quel mostro chiamato mafia. Ma noi non sapevamo cosa fosse la mafia, e al primo confronto di idee sono saltate fuori tantissime cose e parole diverse!

Poi per tutte le Vacanze di Branco abbiamo potuto scoprirlo passo dopo passo, un po’ giocando e un po’ ascoltando, accompagnati in questa storia dal nostro nuovo amico Giovanni Falcone.

Ma come è possibile che qualcuno abbia il cuore di mettere in atto meccanismi così crudeli? E non dovrebbe essere facile dire di no? Forse per comprendere a fondo è meglio provarli sulla nostra pelle con un gioco!

E allora eccoci tutti quanti, a coppie, proprietari di un negozio di alimentari! Ogni giorno a commerciare, l’obiettivo è avere tutti gli ingredienti per cucinare torte favolose! Ma poi si è avvicinata una persona e ha fatto una proposta a qualche commerciante…farebbe comodo un po’ di denaro in più? Non serve preoccuparsi, è solo un piccolo prestito, e potrai cucinare molte più torte!

Qualcuno accetta. E cucina un sacco di buonissime torte…

Certo però ci si indigna quando il turno dopo la stessa persona ritornava volendo indietro molti più soldi di quelli che aveva dato! Ogni turno di più, sempre di più, e poi cominciano le minacce, parte delle torte se le prende lui, diventa sempre più cattivo e i commercianti non riescono più a pagarlo, decidono allora per risparmiare di non pagare le tasse allo Stato ma ancora non basta…

Finché il mattino del turno dopo si apre con le ceneri fumanti di un negozio che non aveva pagato.

Poveretti, non avevano abbastanza soldi per pagare quel mostro. Ma non importa, la giornata vada avanti, ognuno faccia affari! No aspettate: c’è un problema! Quel negozio vendeva la farina! E ora come le facciamo le torte?

Ecco, questa è una cosa molto importante che abbiamo capito: quando il mostro sconfigge un cittadino, tutta la città perde insieme a lui. L’unico modo per vincere è combatterlo tutti insieme. E l’unico modo per combatterlo è conoscerlo a fondo.

E allora ecco perché poi ci siamo anche sfidati a chi lo conosceva meglio in un gigantesco gioco dell’oca a squadre!

Adesso lo conosciamo molto meglio questo mostro, e sappiamo individuarlo anche dove prima non ci saremmo aspettati di vederlo. Infine ci siamo fermati a ripensare a tutto quello che avevamo imparato in questo percorso, ecco qualcuna delle nostre riflessioni.

 


Quarto Branco Waingunga