Mancano pochi giorni all’inaugurazione della nuova sede della Sezione degli Scout laici di Milano Helene Spycher del CNGEI (Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani) che sarà operativa, dal 16 dicembre, nel quartiere QT8 di Milano.
L’inaugurazione della nuova sede ha il patrocinio del Municipio 8, che sarà presente, insieme ad altre autorità cittadine, nella persona di Simone Zambelli, suo Presidente.


Il programma della giornata di inaugurazione sarà:
DOMENICA 16 DICEMBRE


ORE 15: inaugurazione con le autorità cittadine

ORE 15.45: laboratori per la cittadinanza con giochi per i bambini.

A seguire rinfresco.

 


VIA POGATSCHNIG 34

(MM QT8)

 
Il CNGEI, attraverso un pomeriggio di festa da trascorrere in compagnia, farà vivere in concreto alcune attività Scout per presentarsi alle famiglie del quartiere.
“Il nostro intento è quello di crescere bambini e ragazzi che saranno buoni cittadini capaci di lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato- dice Vittorio Artoni, Presidente della Sezione Scout di Milano Helene Spycher del CNGEI-; il nostro metodo è basato sull’‘imparare facendo’, inserendo i ‘lupetti’ in un ambiente ludico, ma responsabilizzante che li aiuti in questo loro percorso di crescita”.
L’opportunità di aprire la nuova sede della Sezione di Milano all’interno del quartiere QT8 nasce proprio da qui: dalla forza concreta del metodo educativo Scout e dalla presenza nel quartiere di molte famiglie e associazioni già attive con le quali il CNGEI intende collaborare.
Grazie ad un importante contributo da parte della Fondazione Cariplo, gli scout hanno potuto attuare un’importante e necessaria ristrutturazione ad opera degli Architetti Sara Marucelli e Caterina Vismara, anche loro scout, che, grazie alla loro opera totalmente gratuita, hanno cercato di rispettare e valorizzare il più possibile l’edificio progettato dall’Architetto Piero Bottoni in occasione della IX Triennale, svoltasi nel 1951, e donato alla città di Milano, unitamente al campo di gioco realizzato all'intorno.
La ristrutturazione ha adeguato l’edificio alle necessità degli scout e lo rilancia come edificio vivo e vissuto dai giovani scout, nel riconoscimento del valore intrinseco dell’edificio all’interno del quartiere QT8.